header mix

Uscire dai laboratori per fare conoscere la scienza, il lavoro dei ricercatori e l’impatto che questi hanno sulla società. Queste le finalità della “Notte Europea dei Ricercatori”, un evento che venerdì 30 settembre si celebrerà in tutta Europa e che chiude la Settimana della scienza iniziata il 24 settembre.

Raccontare i “Comuni in estinzione” della Sardegna, quelli che si stanno gradualmente spopolando e rischiano di venire definitivamente abbandonati. Una sfida raccolta dal progetto SPOP, promosso dalla Fondazione di Sardegna nell’ambito della piattaforma AR/S – Arte Condivisa in Sardegna, che ha l’obiettivo di raccontare il fenomeno dello spopolamento nella regione e diffondere consapevolezza su un argomento così importante.

Dopo 25 anni è record storico della presenza di frutta e verdura Made in Italy sulle tavole straniere. È quanto emerge da un’analisi di Coldiretti dei dati Istat sulle esportazioni, relativi al primo semestre del 2016 e presentati in occasione del Macfrut, la fiera di filiera dell’ortofrutta di Rimini.

Prodotti sani, buoni e di qualità ma con un contenuto di sale ridotto per salvaguardare la salute. E' una nuova tendenza della ricerca scientifica nell’agroalimentare che punta ad avere un impatto positivo concreto sull’alimentazione e la vita quotidiana dei consumatori. Gli italiani introducono troppo sale con la dieta, considerando il 10% già contenuto naturalmente negli alimenti, il 30% che proviene dalla saliera e ben il 54% contenuto nei prodotti trasformati. Un fattore che espone al rischio di malattie cardiovascolari e renali. Ma sarebbe possibile invertire la tendenza producendo, ad esempio, un pane ugualmente buono, con meno sale o il prosciutto con lo stesso sapore ma a basso contenuto di sodio? In sostanza un classico e gustoso panino che non danneggia la salute?