Migliorare concretamente i processi produttivi nell’agroalimentare italiano, condividendo con la collettività i risultati della ricerca scientifica. A questo sono destinati i 500 mila euro del bando a invito con cui Ager – Agroalimentare e ricerca – vuole incentivare la diffusione dei risultati ottenuti da sedici progetti di ricerca in campo cerealicolo, ortofrutticolo, vitivinicolo e zootecnico. Progetti che Ager aveva già selezionato e finanziato per la loro qualità scientifica e che si sono conclusi entro il 2015.