header mix

Cibi sani e di qualità. Lo chiedono i cittadini europei dall’agricoltura

Cosa si aspettano i cittadini europei dall’agricoltura? Prodotti di qualità, sani e sicuri. A definire questa tendenza sono i dati emersi da Eurobarometro, lo strumento adottato dalla Commissione Europea per analizzare le tendenze dell'opinione pubblica in tutti gli Stati membri e nei Paesi candidati. L’indagine ha riguardato il rapporto tra i cittadini europei e l’agricoltura, il ruolo che si riconosce all’agricoltore e il valore percepito della produzione agricola.

 

Il sondaggio ha voluto, inoltre, conoscere l’opinione degli europei sulle priorità della PAC (Politica Agricola Comune) - la principale forma di sostegno al settore agricolo - alla quale è stato destinato, nel 2015, il 41% dei 145 milioni di euro messi a bilancio dall’UE.
L’indagine ha coinvolto quasi 28.000 cittadini appartenenti ai 28 Stati Membri, provenienti da gruppi sociali e demografici differenti e intervistati face-to-face. Il bisogno di avere prodotti di buona qualità - e dunque di mangiare sano e proteggere la salute attraverso l’alimentazione - va di pari passo con l’idea che agricoltura e aree rurali siano fondamentali per il futuro. Opinione condivisa da nove intervistati su dieci.

Riguardo alla PAC, i cittadini europei ritengono che le priorità siano state correttamente individuate e che alcune siano davvero molto importanti. In particolare gli investimenti nelle aree rurali per stimolare la crescita economica, per la creazione di posti di lavoro (47% degli intervistati) e per il rafforzamento del ruolo degli agricoltori nella catena alimentare (45% degli intervistati). Guardando in prospettiva, la metà dei cittadini presi a campione vorrebbe che il sostegno finanziario agli agricoltori aumentasse nei prossimi dieci anni, a confermare un interesse nei confronti delle prodotti alimentari di provenienza europea rispetto a quelli d’importazione.

Passando alla percezione che i cittadini europei hanno degli agricoltori, gli intervistati condividono pienamente una delle priorità della PAC, quella di "Rafforzare il ruolo dell’agricoltore nella catena alimentare". Inoltre sono valutati in maniera positiva i finanziamenti dati al settore per applicare pratiche agricole che salvaguardano l’ambiente e i territori. Alta anche la percentuale di chi vorrebbe fossero tagliati i contributi economici a chi non rispetta l’ecosistema e il benessere degli animali.

Dai cittadini dell’Unione Europea arriva dunque un messaggio molto chiaro: incentivare l’agricoltura “virtuosa” praticata da un agricoltore attivo, che lavora rispettando l’ambiente e produce cibo sano e di qualità. Un messaggio in linea con gli obiettivi che il progetto Ager si è dato in questi anni, finanziando la ricerca scientifica a supporto di una filiera agroalimentare sostenibile.

Info: ec.europa.eu

Ager - Agroalimentare e ricerca,
è un progetto di ricerca agroalimentare promosso e sostenuto da un gruppo di Fondazioni di origine bancaria.

AGER
Presso Fondazione Cariplo
Via Manin n. 23 - Milano
cf 00774480156

Progetto Ager

Valentina Cairo
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel +39 02 6239214

Riccardo Loberti
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.