header mix

Si chiama RRI Tools ed è un toolkit interattivo, accessibile a tutti che fornisce buone pratiche e idee per facilitare la relazione tra scienza e società. Obiettivo è di coinvolgere ricercatori, cittadini, policy maker e imprese in un dialogo costruttivo, per renderli attivamente partecipi all’intero processo di ricerca e innovazione. Il tutto per adeguare i risultati delle ricerche ai valori, ai bisogni e alle aspettative della società europea, applicando modalità di ricerca eticamente responsabili.

Si terrà a Edimburgo dal 20 al 23 settembre “The Aquaculture Europe 2016 - Food for thought”, uno dei più grandi eventi internazionali dedicati all’acquacoltura, un settore fondamentale per garantire l’approvvigionamento di pesce in Europa. La conferenza è organizzata dall’ European Aquaculture Society in collaborazione con la Marine Scotland e la Marine Alliance for Science and Technology for Scotland. Il titolo scelto evoca immediatamente l’obiettivo dell’evento: evidenziare l’importanza del cibo come nutrimento e come stimolo per la mente e le idee. Proprio quelle idee necessarie alla rinascita di un settore che, come affermano gli stessi organizzatori, dal 2000 si è sostanzialmente fermato a livello di investimenti e di volume di pesce prodotto.

Conoscere in maniera diretta cosa fa l’Europa per garantire la sicurezza del nostro cibo. Sono queste le finalità degli incontri che si terranno presso l’EFSA (Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare) di Parma, dal 26 al 29 aprile 2016.

E’ uno dei settori agricoli e alimentari in maggiore espansione sul nostro pianeta e ogni anno fornisce la metà del pesce necessario al fabbisogno mondiale. L’acquacoltura - secondo i dati emersi dal rapporto EUFOMA (Osservatorio europeo del mercato dei prodotti della pesca e dell'acquacoltura) della Commissione Europea - è un’attività non solo necessaria, ma anche importante in termini di sostenibilità e protezione dei consumatori. Senza l’acquacoltura non ci sarebbe abbastanza pesce per soddisfare le necessità e si dovrebbero aumentare in maniera esponenziale le catture in mare, compromettendo il delicato equilibrio dell’ecosistema marino.

Cosa si aspettano i cittadini europei dall’agricoltura? Prodotti di qualità, sani e sicuri. A definire questa tendenza sono i dati emersi da Eurobarometro, lo strumento adottato dalla Commissione Europea per analizzare le tendenze dell'opinione pubblica in tutti gli Stati membri e nei Paesi candidati. L’indagine ha riguardato il rapporto tra i cittadini europei e l’agricoltura, il ruolo che si riconosce all’agricoltore e il valore percepito della produzione agricola.

L’aumento dell’anidride carbonica nell’atmosfera rischia di compromettere la produzione della pasta perfetta, quella che tiene la cottura e rimane “al dente”. Sono queste, in sostanza, le conclusioni di DuCo (Durum wheat adaptation to global change: effect of elevated CO2 on yield and quality traits), un progetto di ricerca finanziato nella prima edizione di Ager.

Ager - Agroalimentare e ricerca,
è un progetto di ricerca agroalimentare promosso e sostenuto da un gruppo di Fondazioni di origine bancaria.

AGER
Presso Fondazione Cariplo
Via Manin n. 23 - Milano
cf 00774480156

Progetto Ager

Valentina Cairo
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel +39 02 6239214

Riccardo Loberti
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


ico twitter   TWITTER

ico youtube   YOUTUBE