header mix
Ager parteciperà ad AquaFarm, la manifestazione internazionale sull’acquacoltura che si terrà a Pordenone Fiere da giovedì 26 a venerdì 27 gennaio. Una due giorni di convegni ed esposizioni che presenta alla filiera le nuove tecniche e le ricerche in corso per minimizzare l’impatto degli allevamenti sull’ambiente e sulle risorse. Un’imperdibile occasione per illustrare agli operatori del settore 4F - Fine Feed For Fish e SUSHIN - SUstainable fiSH feeds INnovative ingredients, i due innovativi progetti di ricerca triennale che Ager sostiene con 1,5 milioni di euro. Venerdì 27 gennaio alle ore 12.00 i progetti saranno illustrati alla stampa dal Dott. Claudio Filipuzzi della Fondazione Friuli, in rappresentanza del Comitato di Gestione di Ager, dal Prof. Marco Saroglia dell’Università dell’Insubria (responsabile scientifico di 4F) e dal Prof. Emilio Tibaldi dell’Università di Udine (responsabile scientifico di SUSHIN). Obiettivo delle ricerche è di trovare innovative formulazioni di mangimi da utilizzare per gli allevamenti di branzino, orata e trota iridea che possano sostituire la farina e l’olio di pesce con farine di altro tipo (vegetali, da insetti, da crostacei, da sottoprodotti avicoli) o con prodotti a base di microalghe. Il tutto per limitare le quantità di pescato oceanico, continuando a garantire elevate qualità nutrizionali e di sicurezza alimentare del pesce allevato. Le ricerche sono appena iniziate e ogni progetto si avvarrà delle competenze di un partenariato formato da sette istituti ed enti di ricerca italiani con un alto profilo scientifico. Le ricerche di Ager per l’acquacoltura verranno citate anche all’interno di due convegni e il padiglione 5 ospiterà un desk espositivo con materiale informativo sui due progetti e più in generale sulle risorse e attività che Ager ha promosso nei suoi nove anni di vita a favore dell’agroalimentare italiano .
Migliorare concretamente i processi produttivi nell’agroalimentare italiano, condividendo con la collettività i risultati della ricerca scientifica. A questo sono destinati i 500 mila euro del bando a invito con cui Ager – Agroalimentare e ricerca – vuole incentivare la diffusione dei risultati ottenuti da sedici progetti di ricerca in campo cerealicolo, ortofrutticolo, vitivinicolo e zootecnico. Progetti che Ager aveva già selezionato e finanziato per la loro qualità scientifica e che si sono conclusi entro il 2015.

Dal 14 al 20 ottobre l’agroalimentare italiano protagonista di #ItalyFoodWeek, iniziativa promossa da Twitter Italia con il patrocinio del Mipaaf per celebrare le eccellenze del Made in Italy agroalimentare e discutere di tematiche fondamentali per il settore.

Continua, fino a domenica 16 ottobre,  BergamoScienza il festival di divulgazione scientifica, ideato e organizzato dall’omonima Associazione, che lo scorso anno ha fatto registrare più di 145.000 presenze ed anche nel 2016 sta facendo davvero il tutto esaurito. Ricchissimo il programma di iniziative gratuite che stanno animando la città e alcuni paesi limitrofi: laboratori, conferenze, mostre, spettacoli e incontri con scienziati di fama mondiale.

E’ stato presentato il 27 settembre a Milano il progetto operativo di ‘Human Technopole – Italy 2040, il nuovo centro di ricerca scientifica che sorgerà nell’area di Expo con l’obiettivo di rendere l’Italia uno dei Paesi leader mondiale nelle tecnologie umane e della long life.

I settori Ager 2015

Acquacoltura

Olivo e Olio

Agricoltura di Montagna

Prodotti Caseari

Bando per la divulgazione dei risultati

banner sostegno ager