header mix
A scuola di olio, rigorosamente extra vergine e pugliese, per conoscerne le caratteristiche nutrizionali ed imparare a usarlo in cucina preservandone le proprietà nutraceutiche. Si chiama “Sò”, con quell’accento fuori posto che provocatoriamente mette in discussione il sapere vantato da chi quotidianamente usa l’extra vergine, ignorandone in realtà virtù e qualità e facendone perciò un uso non consapevole.Un’iniziativa unica nel suo genere, creata dal Frantoio Raguso - un’azienda murgiana attiva dal 1894 - che ha istituito un inedito e originale percorso formativo, per riconoscere le qualità dell’olio extra vergine di oliva.

Presso l’Associazione Scientifica Centro di Portici ONLUS, nella sede del Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, si è tenuta la prima riunione operativa di COMPETiTiVE - Claims of Olive oil to iMProvE The markeT ValuE of the product. Il progetto è sostenuto da Ager con un contributo di 680.000 euro e si pone le finalità di migliorare la competitività dell’olio extravergine di oliva italiano, valorizzando le sue proprietà salutistiche e nutrizionali, trasferendo alla filiera le innovazioni tecnologiche frutto della ricerca e applicando nuove tecniche di marketing.

Sono settanta i progetti di ricerca scientifica ammessi alla valutazione di merito, rispetto agli ottanta pervenuti, per l’Agricoltura di montagna e i Prodotti lattiero-caseari, i due settori che Ager ha deciso di sostenere con due milioni e cinquecentomila euro. Qualificati esperti, scelti in ambito internazionale, stanno attentamente esaminando secondo criteri di peer review i progetti per selezionare quelli meritevoli del contributo. Le valutazioni termineranno ad inizio 2018 e successivamente si procederà all’assegnazione dei fondi, in modo da rendere possibile l'avvio delle ricerche nei primi mesi del nuovo anno.
Giovani e anziani, studenti, famiglie con bambini, sportivi e imprenditori interessati a trasformare bucce d’uva e vinaccioli in alimenti sostenibili e nutrienti. Un pubblico variegato, oltre seicento persone, che ha partecipato ai tre laboratori didattici che Ager ha organizzato per il festival della scienza di Bergamo, inserendosi tra i più importanti eventi dedicati al cibo sano e di qualità, che hanno accompagnato il G7 dell’agricoltura.

Anche Ager è presente alle numerose iniziative dedicate al food che stanno accompagnando il G7 dell’agricoltura, in programma a Bergamo il 14 e 15 ottobre, portando la sua pluriennale esperienza nel promuovere e sostenere progetti di ricerca scientifica per lo sviluppo dell’agroalimentare italiano. Per l’occasione sono stati allestiti tre laboratori interattivi per bambini e adulti basati sui concetti del riutilizzo delle risorse e della tutela della salute e corretta alimentazione.

Ager - Agroalimentare e ricerca,
è un progetto di ricerca agroalimentare promosso e sostenuto da un gruppo di Fondazioni di origine bancaria.

AGER
Presso Fondazione Cariplo
Via Manin n. 23 - Milano
cf 00774480156

Progetto Ager

Valentina Cairo
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel +39 02 6239214

Riccardo Loberti
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.