header mix

Nuovi mangimi sostenibili per l’allevamento della trota: i primi risultati di SUSHIN

Dopo oltre due anni di studi e sperimentazioni, i ricercatori del progetto SUSHIN hanno presentato al pubblico i risultati ottenuti nella ricerca di nuovi mangimi per le trote di allevamento.

L’incontro si è tenuto venerdì 5 luglio a San Michele all’Adige (Trento) presso la Fondazione E. Mach (qui il programma) e ha visto la partecipazione di acquacoltori, produttori di mangimi, rappresentanti della grande distribuzione organizzata, ricercatori.

In apertura dei lavori, il prof. Andrea Segrè, presidente della Fondazione E. Mach, ha ricordato l’importanza fondamentale della ricerca per rispondere alle esigenze di una moderna acquacoltura chiamata a soddisfare le aumentate richieste di pesce ai fini alimentari e allevato con la massima sostenibilità ambientale ed economica.

La dr.ssa Valentina Cairo, project manager di Ager - Agroalimentare e ricerca, ha poi evidenziato l’impegno delle Fondazioni di origine bancaria che finanziano SUSHIN nel promuovere una ricerca scientifica di eccellenza, in grado di dare un concreto sostegno allo sviluppo dei territori e dell’agroalimentare italiano.

A seguire, il prof. Emilio Tibaldi dell’Università di Udine, responsabile scientifico del progetto SUSHIN, ha illustrato quali sono le ricerche in corso per trovare nuovi mangimi a base di fonti proteiche alternative alla farina di pesce, oggi l’ingrediente più utilizzato. 

In questi mesi di lavoro il progetto ha testato nuovi ingredienti per l’alimentazione della trota. In particolare, sono stati presentati i risultati relativi alla caratterizzazione nutrizionale dei nuovi ingredienti e gli studi sulla loro biosicurezza, al fine di non provocare problemi di crescita ai pesci allevati e garantire cibi sicuri ai consumatori.  Sono stati illustrati gli studi sull’apparato digerente per capire come reagiscono le trote a questi nuovi ingredienti e i risultati delle indagini sulla qualità del filetto. Infine il pubblico presente all'evento ha potuto conoscere gli studi sulla sostenibilità ambientale dei nuovi mangimi e le prossime attività di ricerca che riguardano le propensioni di acquisto e consumo nei confronti di pesci alimentati con nuovi ingredienti, in particolare con le farine di insetti.

A partire dalle prossime settimane l’attività di ricerca si focalizzerà prevalentemente su spigola e orata. I risultati illustrati il 5 luglio, e le relative presentazioni, saranno oggetto di specifici articoli di approfondimento che saranno pubblicati a partire dal mese di luglio sulle pagine del progetto al seguente link https://acquacoltura.progettoager.it/index.php/i-progetti-acquacoltura/sushin-sustainable-fish-feeds-innovative-ingredients/sushin-il-progetto, dove sono già disponibili una serie di utili informazioni per approfondire le conoscenze su questa interessante ricerca.

 mini Segrè     Andrea Segrè, presidente Fondazione E. Mach 

 

 mini Cairo      Valentina Cairo, project manager Ager 

 

 mini Tibaldi      Emilio Tibaldi, responsabile scientifico SUSHIN

                             

Ager - Agroalimentare e ricerca,
è un progetto di ricerca agroalimentare promosso e sostenuto da un gruppo di Fondazioni di origine bancaria.

AGER
Presso Fondazione Cariplo
Via Manin n. 23 - Milano
cf 00774480156

Progetto Ager

Valentina Cairo
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel +39 02 6239214

Riccardo Loberti
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.