Frutta e verdura sono alleati preziosi per il benessere del corpo ma durante la gravidanza sono un vero toccasana per il cervello del bambini. Ne sono certi i ricercatori dell’Università di Alberta (Canada) che nell’ambito del progetto CHILD (Canadian Healthy Infant Longitudinal Development) hanno studiato la relazione tra i quantitativi di frutta mangiati dalle future mamme in gravidanza e lo sviluppo cognitivo dei bambini.

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inviato a Bruxelles il decreto che introduce l’indicazione obbligatoria dell’origine per i prodotti lattiero caseari in Italia, avviando di fatto l’iter autorizzativo previsto a livello europeo.

Nella campagna 2015/2016 l’Italia è diventata il secondo produttore mondiale di olio di oliva, precedendo Grecia, Portogallo e Francia. Davanti a noi solo la Spagna. Le produzioni sono state di circa 470.000 tonnellate, con oltre il 60% di olio vergine ed extra vergine, raddoppiando i quantitativi dell’annata precedente.

Prodotti alimentari con ingredienti ben visibili, contenitori trasparenti sugli scaffali che mostrano aspetto e quantità degli alimenti, uno scanner nei punti vendita per conoscere i valori nutrizionali di un prodotto.

La biodiversità, quel ricco e prezioso patrimonio di specie animali e vegetali di cui è formato il nostro ecosistema, è a rischio. Ai numerosi gridi di allarme lanciati da istituzioni e ambientalisti, fa eco Assosementi (Associazione Italiana Sementi), in occasione della Giornata Mondiale della Biodiversità, una ricorrenza indetta dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite per celebrare l'adozione della Convenzione sulla Diversità Biologica e che si è celebrata lo scorso 22 maggio.

A Cibus 2016, una delle più importanti fiere italiane dedicate all'agroalimentare, è stato lanciato il primo Osservatorio Internazionale sull'Italian Sounding Alimentare. L'osservatorio - che nasce dall'impegno degli organizzatori di Cibus, Federalimentare e Fiere di Parma - è, come spiega una nota, "il primo atto concreto a testimonianza del potenziamento del Salone internazionale dell'alimentazione che vedrà sempre più Cibus come piattaforma per la promozione e la salvaguardia del Made in Italy nel mondo".

Il Parlamento Europeo punta su un’etichettatura trasparente che garantisca l’assoluta tracciabilità delle produzioni alimentari. E’ questo l’obiettivo dell’atto, non vincolante, diffuso lo scorso 12 maggio dove si chiede che nelle etichette venga indicato paese di origine e luogo di provenienza dei prodotti.

L’olio di oliva e il vino come patrimonio culturale italiano da divulgare ai consumatori di tutto il mondo. E’ questo l’obiettivo della sesta edizione della Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell'Olio, organizzata sabato 21 maggio in 19 regioni italiane, grazie alla collaborazione tra Ministero delle Politiche Agricole e l'Associazione Italiana Sommelier. Una sinergia che sancisce l’importanza di due produzioni made in Italy, eccellenze per il settore agricolo sulle quali occorre puntare fortemente.

Non sono riportati nelle etichette degli alimenti ma fanno male, soprattutto a bambini e giovani. Sono i contaminanti a base di glicerolo presenti nell’olio e nei grassi di palma - e in altri oli vegetali e nelle margarine - considerati tossici e potenzialmente cancerogeni per tutte le fasce d’età, in particolare quella giovanile.

Arriva una boccata d’ossigeno per la ricerca scientifica italiana che potrà, almeno in parte, fermare quella che viene ormai comunemente definita “Fuga dei cervelli”. Ammontano a circa 2,5 miliardi di euro i fondi pubblici messi a disposizione dal Programma Nazionale per la Ricerca (PNR) che definisce la direzione e le aree di sviluppo competitive della ricerca italiana nel periodo 2016-2018. All’interno sono definite dodici aree di specializzazione della ricerca applicata e indicate quattro priorità: agrifood, aerospazio, industria 4.0 e salute. 

Ager - Agroalimentare e ricerca,
è un progetto di ricerca agroalimentare promosso e sostenuto da un gruppo di Fondazioni di origine bancaria.

AGER
Presso Fondazione Cariplo
Via Manin n. 23 - Milano
cf 00774480156

Progetto Ager

Valentina Cairo
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel +39 02 6239214

Riccardo Loberti
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.