header mix

L'impegno di Ager per il futuro dell'agroalimentare

Oltre 150 paesi celebrano oggi, 16 ottobre, la Giornata mondiale dell’alimentazione promossa dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO).

L’edizione 2020 è sicuramente molto particolare: il Mondo non è ancora uscito dalla pandemia da COVID-19, che ha messo a nudo la fragilità dei nostri sistemi agroalimentari, ma che sta offrendo la possibilità di riorganizzare un modello caratterizzato da diversi scompensi.

Tra le finalità della Giornata, la creazione di sistemi agroalimentari più resilienti e solidi e la diffusione di uno spirito di solidarietà globale, punti di forza per risollevarsi dall’attuale crisi e avviare una ricostruzione efficace. Alla base di tutto, rimane sempre il lavoro di milioni di agricoltori e di operatori della filiera agroalimentare, che nonostante le circostanze continuano nell'impegno di garantire l’approvvigionamento di cibo alle comunità.

Oggi più che mai è il momento del grande salto. Chiunque, dai governi alle imprese private, ai singoli cittadini, è chiamato a contribuire per garantire che tutti abbiano accesso al cibo e ad un’alimentazione sana. Da dodici anni, anche Ager-Agroalimentare e ricerca sta dando il proprio contributo per migliorare quantità e qualità del cibo sostenendo progetti di eccellenza alle comunità di ricerca impegnate a tutelare la biodiversità e trovare innovazioni in grado di promuovere regimi alimentari sani e ambientalmente sostenibili. Tra i numerosi e concreti risultati dei nostri ricercatori, a titolo di puro esempio, lo studio degli effetti dell’aumento della CO2 sulla coltivazione del grano; il potenziamento della resistenza a malattie e cambiamenti climatici nella coltura del riso; il miglioramento delle tecniche di estrazione dell’olio di oliva; la messa a punto di mangimi sostenibili per soddisfare le esigenze di un’acquacoltura in forte crescita per sfamare il mondo. E di questo contributo che stiamo dando per migliorare le filiere agricole, tutelando la salute di tutti, ne siamo orgogliosi.

La Giornata mondiale dell’alimentazione prevede un ricco programma di eventi. A partire dalle ore 14 la cerimonia ufficiale, fruibile tramite webinar o webcast, con interventi dal vivo e videomessaggi, tra cui il Direttore Generale della FAO, QU Dongyu; di Papa Francesco; del Presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella; del Segretario Generale delle Nazioni Unite, António Guterres. Sarà anche possibile dialogare con esperti FAO su argomenti di forte attualità: regimi alimentari sani e relativi costi, perdite e sprechi alimentari, biodiversità, cambiamenti climatici, commercio di generi alimentari, punti critici della fame, innovazione digitale in agricoltura. 

Ulteriori informazioni e il programma completo degli eventi è disponibile sul sito della FAO