header risultati

BIOVALE - BIOraffineria: VALore aggiunto dei sottoprodotti Enologici

Riutilizzare le vinacce, sottoprodotto dell’industria enologica, estraendo composti ad alto valore aggiunto grazie a tecnologie sostenibili dal punto vista economico e ambientale. Da questo risultato già ottenuto con il progetto Ager “Valorizzazione dei sottoprodotti e dei residui di vinificazione tramite estrazione e produzione di molecole ad alto valore aggiunto” nasce BIOVALE, con l’obiettivo di introdurre e sviluppare in Italia un innovativo modello di “bioraffineria”. Dalle vinacce è oggi possibile estrarre composti e molecole utilizzabili nei settori alimentare, farmaceutico, cosmetico e produrre bioplastiche e bioenergia. BIOVALE vuole dimostrare l’economicità e la convenienza dell’estrazione di questi composti dalle vinacce attraverso il biossido di carbonio allo stato supercritico (ScCO2), tecnologica verde che non prevede l’uso di solventi organici e permette di ottenere estratti di elevata purezza. Inoltre, ha la finalità di recuperare energia elettrica dai residui della fermentazione del vino (fecce) grazie a una nuova tecnologia (MFC/MEC) messa a punto dai ricercatori per il settore enologico, che potrebbe essere applicata anche ad altri sottoprodotti della trasformazione agroalimentare, come le acque utilizzate nella spremitura delle olive.

leggi tutto...

Piano delle attività

  • Valutazione economica dell’estrazione da vinacce di proantocianidine, composti che hanno proprietà antinfiammatorie e antiossidanti ed utilizzabili nella produzione di integratori alimentari e alimenti funzionali
  • Illustrazione ad aziende vitivinicole e olearie delle opportunità offerte dall’adozione di nuove tecnologie (MFC/MEC) per il recupero delle fecce e delle acque utilizzate nella spremitura delle olive 
  • Mappatura dei potenziali stakeholder, in particolare nel settore vitivinicolo, per promuovere la conoscenza delle nuove tecnologie di estrazione di composti e molecole utilizzabili nei settori alimentare, farmaceutico e cosmetico
  • Divulgazione e comunicazione del progetto e dei risultati ad aziende vitivinicole e olearie, alimentari, farmaceutiche e cosmetiche, alla comunità scientifica e alla società civile

Partner

Università degli Studi di Udine (capofila), Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, Università degli Studi di Bologna

Info

Prof.ssa Carla Da Porto, responsabile scientifico, Università degli Studi di Udine

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Le attività del progetto

Costi di estrazione di molecole bioattive dalle vinacce: le prime indicazioni

Impianto pilota SFE Articolo 19 08 19

Milano, 19 agosto 2019 - Sostenibilità, efficienza, selettività, minimizzazione dell’impatto ambientale e riduzione del consumo energetico sono gli obiettivi dell’estrazione con fluidi supercritici (Supercritical Fluid Extraction-SFE). Senza comunque trascurare gli aspetti economici, per i quali sono disponibili i primi dati. 

Leggi tutto...

Come trasformare i sottoprodotti in risorse, ovvero come funziona una bioraffineria

mini BIOVALE 30012019

Milano, 26 febbraio 2019 - Trasformare i sottoprodotti della vinificazione in risorsa? Certo, è possibile. E questa consapevolezza è ormai generalizzata e nessun settore è escluso, neppure quello vitivinicolo che produce raspi, vinacce, fecce e acque di lavaggio della cantina. 

Ma come funziona una "bioraffineria"? E' affidabile ed economicamente conveniente? Quali sono i vantaggi e le criticità? A queste e altre domande rispondono Barbara Mecheri e Alessandra D'Epifanio dell’Università di Roma Tor Vergata, due ricercatrici che, grazie a BIOVALE, stanno facendo conoscere questa innovativa tecnologica al settore enologico (e a quello olivicolo).

Leggi tutto...

Partecipazione e interesse degli operatori per conoscere come trasformare in energia i sottoprodotti della vinificazione

mini PHOTO 2019 01 30 19 08 45 1

Milano, 3 febbraio 2019 - "Siamo molto soddisfatte della partecipazione e dell'interesse mostrato dagli operatori del settore nei confronti delle nuove tecnologie che abbiamo messo a punto per trasformare in energia, e quindi in valore economico, i sottoprodotti della vinificazione". Queste le considerazioni di Barbara Mecheri e Alessandra D’Epifanio, le due ricercatrici dell’Università di Roma Tor Vergata, che il 29 e 30 gennaio hanno presentato presso la Cantina di Soave (Verona) e il laboratorio Isvea s.r.l. di Poggibonsi (Siena) i risultati del loro lavoro nell'ambito del progetto BIOVALE, sostenuto da Ager.

Leggi tutto...

Due incontri per conoscere come recuperare energia, e valore economico, dai sottoprodotti della vinificazione

Foto di gruppo eventi BIOVALE

Milano, 15 gennaio 2019 - La filiera vitivinicola produce sottoprodotti e scarti come i raspi, le vinacce, le fecce e le acque di lavaggio della cantina, che nell’ottica dell’economia circolare, si possono recuperare sotto forma di energia o di prodotti e molecole a elevato valore aggiunto. E’ quanto sono riusciti a mettere a punto, grazie a una nuova tecnologia, i ricercatori del progetto BIOVALE - BIOraffineria: VALore aggiunto dei sottoprodotti Enologici, sostenuto da Ager.

Leggi tutto...

BIOVALE e la ricerca di Ager fanno tappa su Linea Verde

Registrazione puntata Linea Verde BIOVALE

Milano, 5 giugno 2018 - Illustrare al pubblico il progetto BIOVALE e la ricerca di Ager sono stati il focus di un servizio andato in onda nella puntata di Linea Verde di domenica 3 giugno 2018 alle ore 12.20. Le telecamere della trasmissione sono entrate all’Università di Udine, dove Patrizio Roversi, conduttore della trasmissione, ha intervistato il Dott. Carlo Mango, Direttore Area Scientifica e Tecnologica di Fondazione Cariplo e membro del Comitato di gestione di Ager e la Prof.ssa Carla Da Porto, responsabile scientifico del progetto.

Leggi tutto...

     logo fondazione parma  logo fondazione cariplo      logo cr cuneo         logo fondazione carife       logo fondazione cr firenze         logo fondazione Friuli    logo fondazione modena     logo fondazione padova rovigo          logo fondazione teramo        logo fondazione caritro trento rovereto    logo fondazione venezialogo fondazione vercelli            

Ager - Agroalimentare e ricerca,
è un progetto di ricerca agroalimentare promosso e sostenuto da un gruppo di Fondazioni di origine bancaria.

AGER
Presso Fondazione Cariplo
Via Manin n. 23 - Milano
cf 00774480156

Progetto Ager

Valentina Cairo
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel +39 02 6239214

Riccardo Loberti
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.