Dalla ricerca di FARM-INN le indicazioni per migliorare qualità e sicurezza dei prodotti lattiero-caseari

Il 23 novembre 2020 si è svolto il primo webinar del progetto FARM-INN durante il quale sono stati presentati ad un’ampia platea di studenti e ricercatori il piano sperimentale, gli obbiettivi e i primi risultati riguardanti due delle principali tematiche al centro del progetto di ricerca: LA GENETICA ANIMALE, con la valutazione delle proprietà tecnologiche e funzionali della variante A2 della β-caseina e L’ALIMENTAZIONE ANIMALE, con l’impiego nella dieta delle bovine di additivi alimentari in grado di ridurre nel latte il contenuto di micotossine.

Il webinar è stato introdotto da Milena Brasca, ricercatrice presso la sede di Milano dell'Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari del CNR, che ha illustrato l’ambito di intervento del progetto e il piano sperimentale, evidenziando l’importanza economica della produzione di latte e formaggio in Italia e sottolineando il preoccupante aspetto della diminuzione degli allevamenti da latte negli ultimi anni. Proprio per questo motivo il progetto FARM-INN si pone in prima linea al fine di ottenere nuove conoscenze scientifiche che permetteranno di migliorare l’efficienza della filiera lattiero-casearia, apportando valore aggiunto alla produzione e garantendo una sostenibilità economica ai produttori, preservando al contempo il benessere animale e la sostenibilità ambientale.

La seconda relazione del prof. Ivano De Noni - Università degli Studi di Milano è iniziata con una breve panoramica sulla produzione internazionale di latte ed ha approfondito il tema delle varianti A1 e A2 della β-caseina, descrivendone la struttura molecolare, i risvolti tecnologici sull’attitudine casearia del latte e gli effetti sull’uomo legati alla digestione. L’intervento ha permesso di evidenziare l’impatto economico e le scelte di marketing scaturiti in seguito all’interesse scientifico su questa tematica, nonché a confermare o sfatare le attuali conoscenze sui possibili effetti di questa variante proteica del latte sulla salute dell’uomo.

Il webinar si è concluso con l’intervento della dott.ssa Giuseppina Avantaggiato, ricercatrice dell'Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari del CNR presso la sede di Bari, che ha focalizzato l’attenzione sulle micotossine, ossia metaboliti tossici che possono essere presenti nelle derrate alimentari a seguito dello sviluppo di funghi tossigeni, in grado di diffondersi nel latte e quindi nei derivati. La relazione ha descritto ampiamente questi composti evidenziandone le caratteristiche chimiche, le condizioni ideali per la loro produzione e gli effetti sulla salute di animali e uomo, sottolineando come questa problematica sia ormai presente a livello mondiale e come sia aggravata dai continui cambiamenti climatici, in particolare dall’aumento delle temperature. I primi risultati ottenuti nell’ambito del progetto FARM-INN sono promettenti; il lavoro svolto dai gruppi di ricerca ha evidenziato l’efficacia di entrambi gli additivi alimentari testati nel ridurre la contaminazione da micotossine del latte.

Ogni singolo intervento è pubblicato sul canale Youtube di Ager e fruibile ai seguenti link:

Milena Brasca: Gli obiettivi del progetto FARM-INN https://www.youtube.com/watch?v=nsxgddZBPqM

Ivano De Noni: Latte A2: un'opportunità di valorizzazione del latte https://www.youtube.com/watch?v=6y0LSsF17CU

Giuseppina AvvantaggiatoAdditivi nei mangimi per ridurre il contenuto in micotossine nel latte e derivati https://www.youtube.com/watch?v=9DMijmqWIAI